Opportunità e rischi di essere capitale della cultura

Matera resti così com’è: la modernità la rovinerebbe

di Tomaso Montanari, FQ 21-1-2019

La posta in gioco è davvero alta. E non certo per la retorica che si porta dietro la “capitale europea della cultura”: un carrozzone che bisognerebbe, anzi, avere il coraggio di ridiscutere

profondamente. No: la posta in gioco è Matera stessa. Ciò che rappresenta: perché Matera, da quando è comparsa all’orizzonte della cultura italiana (dopo il Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi, 1945), è stata un antidoto all’opinione dominante, a ciò che era successo alle nostre città, ad un rapporto malato con il passato e con il paesaggio.

Leggi tutto “Opportunità e rischi di essere capitale della cultura”

Il paesaggio, la storia la luce: il crogiuolo della bellezza sempre in pericolo

La legge del cemento soffoca anche i cimiteri di campagna

Tomaso Montanari, FQ, 14-1-2019

Non c’è pace tra i cipressi – Il piccolo camposanto di Dofana, a Siena, rischia di essere stravolto con la scusa della modernizzazione

“Su croci oblique, pendio di edera, / leggero sole, profumo e canto d’api. / Felici voi che giacete al riparo / stretti al cuore buono della terra”: il titolo della poesia da cui provengono questi versi è un archetipo dell’immaginario europeo post-romantico: Un cimitero di campagna.

Leggi tutto “Il paesaggio, la storia la luce: il crogiuolo della bellezza sempre in pericolo”

Cultura in RAI

In arrivo una serie su Vermeer con Tomaso Montanari: s’intitola “I silenzi di Vermeer”

In arrivo una serie su Vermeer con Tomaso Montanari: s'intitola “I silenzi di Vermeer”

Venerdì 21 dicembre 2018, alle 21:15, su Rai 5 andrà in onda la prima puntata di una nuova serie dedicata a Johannes Vermeer (Delft, 1632 – 1675): si tratta di I silenzi di Vermeer, un documentario con lo storico dell’arte Tomaso Montanari, per la regia di Luca Criscenti e prodotto da Land Comunicazioni. Nella serie, Montanari seguirà le tracce di Vermeer partendo dalle prime prove (come Diana e le ninfe o Cristo in casa di Marta e Maria) per arrivare ai grandi capolavori come La ragazza che versa il latte e senza dimenticare i celeberrimi tronies (gli studi di teste di donne), come la famosissima Ragazza con l’orecchino di perla.

Leggi tutto “Cultura in RAI”

Fendi: il paradigma del mecenatismo interessato e falso della modernità

 Il Rinoceronte di Alda Fendi per far cassa con l’arte di tutti

Tomaso Montanari

Mecenati dei giorni nostri – Oggi è finita la falsa contrapposizione fra interessi pubblico e privato, annullando il primo nel secondo 

“All’arrivo nella vostra sistemazione troverete un cesto di frutta, una bottiglia di champagne e bibite analcoliche in omaggio, e durante il soggiorno al Rooms of Rome potrete partecipare a visite private gratuite della Fondazione Alda Fendi – Esperimenti e beneficiare della prenotazione prioritaria presso ristoranti convenzionati” (booking.com). E chi l’ha detto che con la cultura non si mangia?

Leggi tutto “Fendi: il paradigma del mecenatismo interessato e falso della modernità”

Musei e mercato

I musei sono pubblici, ma gli interessi privati

Tomaso Montanari

Gratis – Il Consiglio di Stato invita a concertare le aperture domenicali con i soggetti turistici coinvolti
 Nella storia della nostra trasformazione da economia a società di mercato, cioè nella storia che racconterà come la parola “valore” si sia ridotta a un unico significato (quello economico), le osservazioni del Consiglio di Stato sulle aperture gratuite dei Musei statali (01631/2018) meriteranno una piccola nota a piè di pagina.

Leggi tutto “Musei e mercato”

L’incapacità di leggere la storia e gli spazi vuoti e il partito traversale del cemento

Tomaso Montanari: Gli Arconi di Perugia stuprati

E sì che Raffaello a Perugia dovrebbe essere di casa. Ma nulla, non sarebbe potuto cadere più nel vuoto il suo appello, rivolto nel 1519 a papa Leone X, a mettere pace tra passato e presente, a costruire, sì, “grandi edifici”, ma “lasciando vivo il paragone degli antichi”.

Leggi tutto “L’incapacità di leggere la storia e gli spazi vuoti e il partito traversale del cemento”

La vita dei centri storici città autentico presidio democratico contro al degrado che è sempre culturale in prima istanza

Approvate questa legge per salvare i centri storici

di Tomaso Montanari, Fatto Quotidiano 19-11-2018

Una sfida a Camera e Senato. Alla maggioranza “del cambiamento”, e alla minoranza “della responsabilità”. Una sfida costruttiva: capace di riportare nelle aule parlamentari lo sguardo lungimirante e la lingua chiara e profonda della Costituzione.

 

Leggi tutto “La vita dei centri storici città autentico presidio democratico contro al degrado che è sempre culturale in prima istanza”

Felicori: nessun rimpianto, ha trasformato la reggia in un brand pubblicitario

Tomaso Montanari, Felicori lascia una Reggia brandizzata quanto fragile

 

Immagine correlata

Pubblicità per Thun-house sulla Reggia di Caserta

Mauro Felicori santo subito. L’ex direttore dei Cimiteri comunali di Bologna proiettato dalla riforma dei musei del suo conterraneo Dario Franceschini alla guida della Reggia di Caserta è un eroe nazionale.

Leggi tutto “Felicori: nessun rimpianto, ha trasformato la reggia in un brand pubblicitario”

Città d’arte come sfondi per il turismo massificato: la perdita dell’anima

Tomaso Montanari, La “bellezza inutile” delle città

Spopolamento; espulsione dei residenti, degli artigiani e dei negozi di necessità; moltiplicazione degli alberghi e soprattutto degli airbnb, dei negozi di gadget; crescita verticale del turismo; pianificazione urbanistica che inverte le priorità, preferendo infrastrutture per i visitatori a quelle per i residenti.

Leggi tutto “Città d’arte come sfondi per il turismo massificato: la perdita dell’anima”